Coalizione

COALIZIONE DI CENTROSINISTRA, PROGRESSISTA, AMBIENTALISTA E IDENTITARIA
PER LE ELEZIONI COMUNALI DEL 25 E 26 OTTOBRE 2020
DELLA CITTA DI QUARTU SANT’ELENA

DOCUMENTO POLITICO

I rappresentanti dei soggetti politici “Partito Democratico”, “Articolo 1”, “Possibile”, “Associazione Nelson Mandela”, “Verdi – Europa Verde”, “Impari po Cuartu”, “Cambiamo Quartu”, “Ajò insieme” si costituiscono in Coalizione per un progetto di governo della città di Quartu Sant’Elena che si riconosca nei valori e nelle istanze di un centrosinistra progressista, ambientalista e identitario.

Lavorare in squadra
Lavorare in squadra

Con il presente documento la Coalizione dichiara la volontà di operare in totale discontinuità, di persone e metodi di governo, con gli ultimi dieci anni di amministrazioni comunali sostenute dal centrodestra e inaugura un percorso programmatico partecipativo, volto al bene comune, che possa dare alla città gli strumenti per un reale riscatto sociale, economico e culturale.

La città di Quartu ha tante potenzialità e risorse, umani, ambientali, paesaggistiche, economiche in grado di innestare un reale processo di cambiamento e innovazione incentrato sulla scelta strategica dello sviluppo sostenibile da realizzare in ogni suo aspetto: dalla creazione e rafforzamento del lavoro e dell’imprenditorialità secondo processi virtuosi e durevoli, alla valorizzazione dell’ambiente e della cultura e della identità quartese e dei suoi patrimoni locali, dalla incentivazione del turismo di qualità, alla rigenerazione urbanistica finalizzati al miglioramento della qualità della vita dei quartesi.

Per interpretare queste esigenze di cambiamento la coalizione si impegna responsabilmente a coinvolgere forze sociali, associazioni, movimenti e cittadini che abbiano a cuore le sorti della città, arrestandone il degrado e chiudendo definitivamente una lunga stagione di inefficienza amministrativa che ha privato la comunità di tanti servizi essenziali.

La coalizione si impegna a far vita a liste che richiamino all’impegno civico e politico giovani, donne e uomini di buona volontà, per ricreare la fiducia nelle istituzioni e per amministrare in modo nuovo e diverso il Comune con trasparenza, onestà, rispetto, efficienza e attenzione verso le situazioni di marginalità e vulnerabilità che coinvolgono le persone e il territorio. L’obiettivo è realizzare una città bella, efficiente, solidale e tecnologica, in poche parole una città migliore.